Nuovi trincia con attacco frontale: ottimizzazione e precisione

Nuovi trincia con attacco frontale: ottimizzazione e precisione

Macchinario insostituibile e di cui nessun agricoltore può fare a meno, il trincia è un attrezzo versatile che viene utilizzato per una serie di lavori di gestione e manutenzione del verde pubblico e privato.

Può essere chiamato con diversi nomi – trinciatrice, trinciatutto, trinciaerba, trinciastocchi, trinciasarmenti – ma tutti indicano la stessa macchina agricola utilizzata per tritare e trinciare erbe spontanee, arbusti e residui vegetali.

Ne esistono di diverse dimensioni e potenze, con caratteristiche che cambiano in base allo specifico lavoro da effettuare. Ma, indipendentemente dal suo utilizzo, il trincia per trattore è un attrezzo indispensabile per ogni imprenditore agricolo.

 

In agricoltura il trincia viene principalmente impiegato per la pulizia del terreno da erbacce, infestanti e arbusti e per triturare residui di colture e di potature di viti, olivi e alberi da frutto.

Il suo utilizzo è fondamentale per chi fa agricoltura biologica, in quanto il controllo meccanico delle infestanti e delle erbe spontanee permette di evitare l’utilizzo di diserbanti chimici.

Inoltre, l’azione di taglio e sminuzzamento produce residui vegetali che vengono distribuiti uniformemente sul terreno e formano uno strato di materiale organico che svolge una duplice funzione:

  • pacciamatura naturale, che protegge il terreno dagli agenti atmosferici e crea un microclima adatto per un migliore sviluppo della coltura;
  • concimazione naturale, che apporta nutrimento al terreno e alla coltura in seguito alla decomposizione dei residui organici.

Ma il trincia per trattore è un macchinario usato anche per la manutenzione delle aree verdi non agricole, in particolare per il taglio e il controllo dell’erba lungo i bordi stradali, nei parchi e nei campi sportivi. Oltre che per gli interventi di sfalcio e trinciatura di vegetazione più impegnativa come la pulizia del sottobosco e di terreni incolti.

 

Trincia Rinieri

 

Che sia per il controllo e la gestione delle infestanti in agricoltura biologica o per la pulizia dei terreni, il trincia è un attrezzo in grado di tagliare e sminuzzare ogni tipo di arbusto e lasciare la superficie del terreno uniforme e omogenea ad ogni passaggio. Un macchinario che fa della robustezza e della potenza di taglio le sue caratteristiche di punta.

Questa versatilità ha portato alla creazione di diversi tipi di trincia per trattore, così da sodisfare ogni specifica esigenza.

Infatti, possiamo dividere le tipologie di trincia in base ad alcune caratteristiche principali.

La prima e più importante differenziazione è fatta in base a il rapporto tra peso e potenza, importante nella scelta del macchinario più adatto per il lavoro da effettuare e che li divide in leggeri, medi e pesanti.

In sostanza, maggiore è il peso del trincia, maggiori saranno le dimensioni e la potenza. E quindi la macchina sarà in grado di trinciare e sminuzzare rami e residui vegetali con dimensioni più importanti e di sopportare le vibrazioni e le sollecitazioni alle quali è sottoposta.

 

Altro elemento fondamentale sono gli utensili montati sul rotore, la parte che effettua il vero e proprio lavoro di trinciatura, che possiamo dividere in mazze e coltelli in base alla lavorazione da fare.

Ad esempio, in Rinieri dividiamo gli utensili da montare sul trincia in 4 gruppi, in base alle lavorazioni che andranno ad effettuare:

  • mazze o coltelli per il taglio e lo sfalcio dell’erba;
  • mazze o coltelli per trinciare i residui di cereali;
  • mazze lisce o dentate per sarmenti e residui di potature;
  • mazze lisce o dentate per rami e tronchi.

 

 

A seconda della configurazione degli utensili e degli optional, possiamo dividere la nostra offerta di trincia a seconda del materiale da trinciare:

  • abbiamo i modelli RAS, TRD o TRM-R con cassone per la raccolta, che sono rasaerba e specifici trincia per erba;
  • per i residui di cereali abbiamo i modelli specifici TRC o T-RAPTOR;
  • per i sarmenti in vigneto consigliamo i modelli TRF, TRU (e relativi TRF-D e TRU-D), TRC, TRL, TRP, TRR1, TRR2;
  • per le potature di frutteti consigliamo i modelli TRU (e relativo TRU-D), TRC, TRL, TRL-L, TRL-B, TRP, TRR1, TRR2;
  • infine, ideali per la pulizia di sottoboschi sono i modelli TRX e TRK.

Tutti i modelli del nostro catalogo sono costruiti interamente nei nostri stabilimenti di Forlì dove effettuiamo tutte le lavorazioni, in modo da garantire ai nostri clienti macchinari di qualità certificata grazie ad un controllo diretto ed accurato delle varie lavorazioni e di tutti i componenti.

Un catalogo cresciuto e perfezionato costantemente nel corso degli anni e che oggi presenta 24 differenti modelli in oltre 150 misure. Un’offerta pensata per soddisfare le esigenze dei nostri clienti e dare loro macchinari per tutti gli usi e personalizzabili con numerosi accessori.

 

Dettaglio trincia

 

Infine, possiamo dividere i trincia in base alle configurazioni – fisse o spostabili, posteriori ma anche trincia anteriori per una lavorazione del terreno più precisa – rispetto al trattore.

Più nello specifico, possiamo suddividere i trincia in:

 

I trincia anteriori Rinieri

Uno dei limiti dei trincia per trattore è la poca accuratezza, che li rende poco adatti per lavori di precisione e di giardinaggio puro. Per ovviare a questo problema si è iniziato a costruire trinciatutto reversibili.

I trinciatutto montati in posizione anteriore rispetto al trattore sono più facili da governare durante le manovre di precisione, oltre ad essere ben visibili durante la lavorazione. Questo li rende più manovrabili e ancora più adatti nei lavori di manutenzione e di sfalcio di erba nelle aree urbane e lungo i bordi strada. E molto più comodi nelle operazioni di sminuzzamento dei residui di potature e di rovai più alti e spessi, che così finiscono facilmente sotto il trincia anteriore e vengono macinati senza errore.

 

 

In Rinieri la produzione di trincia con attacco frontale è iniziata per rispondere alle specifiche esigenze dei nostri clienti.

Un esempio è rappresentato dal trincia TRR2 con doppio pick-up idraulico, rotore con coltelli rotanti e tripla griglia di frantumazione, adatto a triturare potature di vigneti, frutteti e uliveti fino ad un diametro di 12cm lasciando residui di piccole dimensioni. Dotato di castello reversibile e ruote di appoggio che consentono di lavorare davanti al trattore o in retromarcia.